DUE NUOVI PRIMARI ALL’ASL AT

DUE NUOVI PRIMARI ALL’ASL AT

Pubblicato il:

Dal primo luglio sono operativi:
Valter Declame, direttore della Struttura complessa di Medina Legale
Sandro Macchi, direttore della Struttura complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale

Lunedì primo luglio hanno preso servizio all’Asl AT i nuovi direttori delle strutture complesse di Medicina Legale e di Immunoematologia.
Alla guida della Medicina Legale (che fa parte del Dipartimento di Prevenzione) è stato nominato dottor Valter Declame, che svolgeva la stessa attività presso l’Azienda ospedaliera di Alessandria. Astigiano, 62 anni, Declame si è laureato all’Università di Torino dove ha successivamente conseguito la specializzazione. Nella sua lunga carriera è stato per una decina di anni consulente del magistrato Raffaele Guariniello, Procuratore Aggiunto di Torino, collaborando a indagini su malattie professionali e gravi incidenti sul lavoro. Nel mese di luglio la Medicina Legale di Asti rafforzerà il suo organico con l’ingresso di due nuovi medici; il servizio si avvale inoltre di professionisti dell’Asl TO5 e dell’Asl di Alessandria che operano in convenzione con l’azienda sanitaria astigiana.
La S.C. Medicina Legale, su richiesta di privati ed Enti/Amministrazioni, svolge accertamenti di natura sanitaria finalizzati a valutare l’idoneità psico-fisica o il possesso di specifici requisiti previsti dalle normative vigenti. L’attività accertativa e valutativa può essere effettuata da un singolo medico (certificazione monocratica) o in forma collegiale. Inoltre, svolge anche attività di Medicina Necroscopica territoriale.
Il nuovo primario della SC Immunoematologia e Medicina trasfusionale è il dottor Sandro Macchi, 42 anni, originario della provincia di Varese. Laureato a Varese, presso l’Università degli studi dell’Insubria, si è specializzato in Biochimica chimica nel medesimo Ateneo, completando il percorso di formazione in ambito di medicina trasfusionale e di gestione dei pazienti con emoglobinopatie ed anemie congenite presso le Università di Torino, Milano e di Firenze. Il dottor Macchi ha esperienze lavorative diversificate, sia in ambito privato che pubblico e negli ultimi nove anni è stato in organico al Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale – Centro Produzione e Validazione Emocompenti di Borgomanero (NO). Nel 2023 ha partecipato ad una doppia missione sanitaria in Sierra Leone, in collaborazione con l’ ONG AISPO, nell’ambito del Progetto “Sostegno al sistema trasfusionale, Fase II”, finanziato da AICS (Agenzia italiana per lo sviluppo e la cooperazione internazionale); il Progetto umanitario ha lo scopo di implementare il sistema trasfusionale nel Paese, agendo soprattutto sulla formazione sul campo a medici, infermieri e tecnici di laboratorio locali.
La struttura complessa di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale dell’Asl AT garantisce, in collaborazione con Avis, la raccolta e l’approvvigionamento del sangue ai pazienti ospedalieri e si occupa di terapie ambulatoriali e trasfusionali per pazienti con condizioni patologiche acute o croniche. Grazie agli oltre 9000 donatori presenti sul territorio, ogni anno il Centro trasfusionale dell’Asl AT raccoglie più di 15000 unità di emocomponenti (globuli rossi concentrati, plasmaferesi e piastrinoaferesi), una parte delle quali, in base ad una logica di compensazione nazionale, viene inviata ogni settimana in altre regioni italiane, in particolare verso la Sardegna.

Ultimo aggiornamento: 04.07.2024

Allegati

  • Nuovi Primari • 241 kB • 29 click
    04.07.2024

  • D_cbc93b32af • 45 kB • 25 click
    04.07.2024

    A sn. Dr.Macchi a dx. Dr. Declame
Condividi su: