OPERATORI SANITARI, VOLONTARI E STUDENTI LAVORANO INSIEME PER ACCOGLIERE E SUPPORTARE I PAZIENTI ONCOLOGICI

foto volontari studenti oncologia

OPERATORI SANITARI, VOLONTARI E STUDENTI LAVORANO INSIEME PER ACCOGLIERE E SUPPORTARE I PAZIENTI ONCOLOGICI

Pubblicato il:

In occasione della XXIII Giornata nazionale del sollievo, che si celebra il 26 maggio, anche questo anno l’Asl AT ha voluto informare i cittadini astigiani dell’importate traguardo raggiunto con la legge 38 del 2010 su temi che riguardano le cure palliative e le terapie del dolore e sensibilizzare sull’umanizzazione delle cure necessaria per questi percorsi.
Lunedì 27 maggio, nella hall del Cardinal Massaia, l’equipe medico-infermieristica delle Cure Palliative, inserita all’interno della Struttura complessa di Oncologia, ha distribuito materiale informativo e fornito indicazioni all’utenza sull’erogazione dei servizi erogati a livello ospedaliero, territoriale e domiciliare. Al Cardinal Massaia, all’interno del reparto di Oncologia, sono presenti la centrale operativa delle Cure palliative e l’ambulatorio di cure simultanee-palliative. Al presidio sanitario Santo Spirito di Nizza Monferrato è attivo l’Hospice che garantisce assistenza sociosanitaria residenziale per le cure palliative specialistiche. La rete territoriale si completa con l’Unità che offre le cure a domicilio (12 gli infermieri specializzati). Sono stati proiettati video tutorial realizzati dall’equipe per offrire suggerimenti assistenziali alle famiglie e ai caregiver.
Hanno partecipato all’iniziativa le 4 organizzazioni di volontariato – Astro, Con te, L’Arte del Sorriso VIP e Progetto Vita – che grazie alla generosità di oltre 200 iscritti, assistono e supportano il percorso sanitario dei pazienti.

foto_volontari studenti oncologia_gruppo

<Il sollievo dalla sofferenza riguarda tutte le dimensioni del vivere, non solo gli aspetti clinici ma quelli psicologici e sociali – sottolinea Marcello Tucci, direttore della struttura complessa di Oncologia – per questa ragione è di estrema importanza e valore l’impegno dei volontari che accompagnano i pazienti nelle cure, dal trasporto casa-ospedale all’accoglienza in reparto o in day hospital>. Un gesto di attenzione, un sorriso, una parola di conforto contribuiscono a stemperare l’ansia in attesa di un esame, una visita, un trattamento medico. Anche la musica contribuisce ad alleggerire il clima che si respira in reparto, portando sollievo ai pazienti e allo stesso personale: <Un ringraziamento speciale va agli studenti del Liceo Monti (indirizzo musicale) e ai loro insegnanti che anche durante questo anno scolastico, settimanalmente, si sono esibiti al pianoforte donato al reparto di Oncologia dai volontari clown dell’associazione L’Arte del Sorriso>, segnalano le coordinatrici infermieristiche Manuela Cazzulo (reparto onco-ematologico), Chiara Boero (Cure Palliative) e Delia Lavagnolo (Hospice Monferrato).
Il direttore generale dell’Asl AT, Francesco Arena, ha ringraziato per l’impegno quotidiano profuso a favore dei pazienti il personale sanitario tutto, il volontariato e l’istituto Monti sottolineando il valore dell’integrazione tra azienda sanitaria e territorio.

L’equipe dell’Oncologia e delle Cure Palliative, il direttore generale dell’Asl Francesco Arena, i volontari e gli studenti del Liceo Monti in occasione dell’evento organizzato per la Giornata del Sollievo

Ultimo aggiornamento: 29.05.2024

Allegati

  • • 441 kB • 5 click
    29.05.2024

  • • 419 kB • 7 click
    29.05.2024

Condividi su: