DALLA MISSIONE IN CINA RISCONTRI POSITIVI PER IL CHIRURGO DEL CARDINAL MASSAIA

Paolo Ossola_missione in Cina

DALLA MISSIONE IN CINA RISCONTRI POSITIVI PER IL CHIRURGO DEL CARDINAL MASSAIA

Pubblicato il:

Il dottor Paolo Ossola è impegnato nel corso di formazione organizzato dal West China Hospital a Chengdu

Bilancio positivo per la missione in Cina del dottor Paolo Ossola. Il chirurgo del Cardinal Massaia è impegnato in un corso sulla chirurgia mininvasiva del fegato organizzato dal West China Hospital di Chengdu, capitale dello Sichuan. L’ospedale universitario cinese ha sviluppato tecniche innovative che sono al centro delle tre settimane di corso residenziale. Con Paolo Ossola sono una ventina i chirurghi partecipanti da tutto il mondo: Ungheria, Egitto, Russia, Tailandia, Bielorussia, Etiopia, Marocco, Georgia, Kazakistan, Uzbekistan, Tanzania, Azerbaigian.

L’Ospedale di Chengdu copre in toto le spese di trasferta e di soggiorno del medico astigiano.

Paolo_Ossola_ospedale

<L’esperienza è sicuramente positiva sia in termini organizzativi sia per la rilevanza dei contenuti scientifici – riferisce dalla Cina il medico astigiano – il West China Hospital of Sichuan University è un centro tecnologicamente avanzato con riconoscimenti internazionali. Il corso è strutturato in una parte teorica in cui si assiste ad interventi chirurgici trasmessi in diretta dalla sala operatoria, e in una parte pratica con l’utilizzo di simulatori. E’ una preziosa occasione di incontro tra chirurghi di provenienza internazionale, con la possibilità di scambio di esperienza>.

ospedale_Chengdou_Paolo_Ossola_foto_2

Paolo Ossola, 33 anni, originario del torinese, è approdato alla Chirurgia dell’Asl di Asti nel maggio 2023. Dopo la laurea all’Università di Torino, si è specializzato in chirurgia epatica all’Ospedale Umberto I di Roma e successivamente ha lavorato per l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma e l’Ospedale Mauriziano di Torino. All’interno del reparto di Chirurgia del Cardinal Massaia, il dottor Ossola, insieme al collega Edoardo Castellano, si è ulteriormente specializzato nella chirurgia laparoscopica delle ernie inguinali.

La proposta di collaborazione è pervenuta all’Asl At tramite il Sindaco di Asti, Maurizio Rasero, che a sua volta l’aveva ricevuta nel corso di una delle ultime visite istituzionali in Cina.

L’ospedale universitario cinese è considerato una realtà all’avanguardia nella provincia del Sichuan; la capitale Chengdu conta oltre 14 milioni di residenti ed è uno dei centri economici più importanti del Paese. <Riteniamo che l’opportunità di formazione avrà ricadute positive per la nostra l’equipe – sottolineano il direttore generale dell’Asl At, Francesco Arena, e il primario della Chirurgia Vincenzo Sorisio – se l’esperienza sarà fruttuosa, come ci auguriamo, si potranno valutare nuove occasioni di collaborazione e di scambio delle buone pratiche in ambito ospedaliero>. Il Sindaco Rasero ha espresso soddisfazione per l’avvio del progetto che, in futuro, potrà essere esteso anche ad altre realtà cinesi grazie ai contatti curati dal dottor Lv Xiao, responsabile dell’ufficio relazioni con la Cina in seno al Comune di Asti.

In foto, due immagini del gruppo internazionale di chirurghi all’Ospedale di Chengdu
Da sinistra: LV Xiao, Vincenzo Sorisio, Paolo Ossola, Francesco Arena, Maurizio Rasero

Ultimo aggiornamento: 09.04.2024

Allegati

  • in cina • 332 kB • 13 click
    09.04.2024

  • • 291 kB • 9 click
    09.04.2024

Condividi su: