SI CERCANO VOLONTARI PER AIUTARE I PAZIENTI ONCOLOGICI CON FAMIGLIE FRAGILI

locandina progetto famiglie fragili

SI CERCANO VOLONTARI PER AIUTARE I PAZIENTI ONCOLOGICI CON FAMIGLIE FRAGILI

Pubblicato il:

La malattia aumenta la vulnerabilità del nucleo familiare: i volontari verranno formati per offrire un supporto concreto nella quotidianità

L’Asl AT con il supporto del CSV – Centro servizi volontariato di Asti e Alessandria, punto di riferimento per le associazioni operative in ambito sanitario, cerca volontari per il Progetto Protezione Famiglie Fragili promosso dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta.

L’obiettivo è offrire un supporto operativo, nelle incombenze della vita quotidiana, ai nuclei familiari in cui la presenza di un malato oncologico e di altri soggetti fragili (ad es. minori, anziani, persone con disagio psichico o portatori di disabilità) rende maggiore la vulnerabilità della famiglia e dei suoi componenti.

Ai volontari è richiesta la presenza di almeno 8 ore al mese per non meno di 3 mesi consecutivi: dovranno partecipare ad un corso di formazione preparatorio ed essere disponibili ad un colloquio finale in cui si valuterà la possibilità di iniziare l’attività di volontariato per la quale verrà richiesta l’iscrizione a una delle OdV che svolgono attività nell’ambito della Struttura di Oncologia.

Le attività da svolgere verranno approfondite durante il corso di formazione ma, a titolo esemplificativo, si tratta di essere presenti presso l’abitazione della persona malata, fare piccole commissioni e incombenze dentro e fuori casa, aiutare i bambini e i ragazzi nei compiti e nello studio o accompagnarli a svolgere le attività scolastiche o extrascolastiche.

Spiega Marcello Tucci, primario del reparto di Oncologia al Cardinal Massaia: <L’oncologia sta vivendo anni di imponente rivoluzione con l’avvento di innovative e sempre più efficaci opzioni terapeutiche in grado non solo di migliorare la qualità di vita dei malati ma anche di aumentare il numero di persone che guariscono. In questo panorama in continua e repentina evoluzione, il tessuto sociale ha senza dubbio un ruolo cruciale nel supporto alle famiglie e il volontario è figura di rilievo che può fare da “ponte” tra la persona malata, la sua famiglia e l’equipe medica. Da qui parte la “ricerca” dei volontari a cui forniremo ogni utile supporto affinché possano portare una maggiore serenità nella vita dei malati oncologici>.

Per informazioni e candidature si può scrivere a volontari@asl.at.it o chiamare il numero 0141 486553 dalle 13,30 alle 15,00, dal lunedì al venerdì.

Ultimo aggiornamento: 22.03.2024

Allegati

  • • 709 kB • 7 click
    22.03.2024

Condividi su: