Spirometro di ultima generazione al Cardinal Massaia Donato dal Lions Asti Host

Donazione spirometro Lions Asti Host 2023

Spirometro di ultima generazione al Cardinal Massaia Donato dal Lions Asti Host

Pubblicato il:

Il reparto di Pneumologia del Cardinal Massaia si rafforza grazie ad una nuova tecnologia che consente agli specialisti di operare in modo ancora più performante, anche con diagnosi a distanza in telemedicina.

Si tratta di uno spirometro che è stato donata all’Azienda sanitaria dal Lions Asti Host ed è già in funzione nel reparto ospedaliero. E’ il frutto di un service realizzato dal club nel corso del 2022 grazie ai fondi raccolti in occasione dello spettacolo “Ratamacue, il ritmo dell’arte” al Teatro Alfieri e grazie al contributo degli sponsor FINECO, Energy Team Service srl di Asti e Galleria Alfieri.

<Il macchinario è fondamentale per la diagnosi della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), malattia che a livello mondiale rappresenta la terza causa di morte e in fase acuta uccide più dell’infarto>, spiega Alessandro Mastinu, Responsabile della Pneumologia. La malattia colpisce più del 10% degli “over 40” ma è molto spesso sottovalutata, sotto diagnosticata e non curata in modo adeguato: le ripercussioni negative sono pesanti sia per lo stato di salute dei malati sia dal punto di vista economico. Unitamente all’asma, la BPCO si colloca infatti al settimo posto della spesa sanitaria nazionale con un consumo di risorse stimato in circa 10 miliardi di euro.

La nuova macchina è collegata con gli altri spirometri in funzione sia a Nizza Monferrato che nel presidio territoriale di Calliano Monferrato e consente la refertazione online degli esami nell’arco di poche ore. A breve sarà attivato il servizio anche alla Casa della Salute di Villafranca, così da garantire una copertura più ampia del territorio.

“Siamo particolarmente grati al Lions Club Asti Host perché questa donazione ha un impatto rilevante per l’utenza – sottolinea il direttore generale dell’Asl Francesco Arena – la tecnologia aiuta i nostri specialisti ad elevare il livello delle prestazioni, inoltre contribuisce agli sforzi in atto per abbattere le liste d’attesa che, anche per effetto del Covid, hanno visto aumentare in modo significativo il numero delle richieste”.

Il Lions Asti Host “ha fortemente creduto nel progetto – sottolineano la presidente Simona Bottero e il past president Francesco Scalfari – la soddisfazione più grande per noi è riuscire a dare una risposta efficace ad un bisogno reale, ottimizzando quelle che sono le richieste del mondo sanitario e la vocazione al servizio del nostro Club”.

Le malattie croniche respiratorie saranno al centro del convegno “Pneumo Asti 2023” che si terrà sabato 18 novembre al Polo universitario UniAstiss, dalle 8,15 alle 18. Scopo della giornata di studio è focalizzare l’attenzione dei medici di medicina generale sugli aspetti diagnostico-terapeutici della BPCO e dell’Asma alla luce della recente letteratura scientifica e delle esperienze maturate nella gestione dei farmaci introdotti in terapia negli ultimi anni.

In foto la nuova spirometria nel reparto di Pneumologia. Il direttore generale dell’Asl At Francesco Arena con il primario Alessandro Mastinu, il Caposala Andrea Tagliabue e la delegazione del Lions Asti Host: Simona Bottero, Francesco Scalfari, Roberto Iannuzzi, Paolo Camagna, Silvana Bertolotti, Andrea Brignolo.

Ultimo aggiornamento: 10.11.2023

Allegati

  • • 473 kB • 46 click
    10.11.2023

Condividi su: