Disabili

Unità Multidisciplinare di Valutazione della Disabilità (U.M.V.D.)

L’Unità Multidisciplinari di Valutazione della Disabilità è una commissione socio-sanitaria con il compito di valutare i progetti individuali di presa in carico delle persone con disabilità (dalla nascita ai 64 anni), che necessitano di interventi socio-sanitari integrati (territoriali, domiciliari o in strutture residenziali e diurne).

L’ U.V.M.D. opera in base a linee guida regionali che hanno lo scopo di garantire uniformità di valutazione e di trattamento a tutti i cittadini disabili

Nel caso di valutazioni riguardanti soggetti in età evolutiva, l’U.M.V.D. con specifica composizione prende la  denominazione di U.M.V.D. Minori.

Per il percorso relativo al diritto all’educazione, istruzione e formazione professionale degli alunni con disabilità e con esigenze educative speciali, è prevista una presa in carico integrata tra ASL, Enti gestori delle funzioni socio assistenziali, istituzioni scolastiche ed Enti di formazione professionale. L’accesso a quest’ultimo percorso avviene attraverso il Servizio di N.P.I.

Per dare il via all’istruttoria della domanda di valutazione U.M.V.D. è necessario rivolgersi ad uno dei S.U.S.S. (Sportelli Unico Socio Sanitario ) competente per zona. Vai alla pagina dedicata.

NOTE

La domanda dà l’avvio al percorso di valutazione dei bisogni socio sanitari e all’eventuale attivazione di servizi e alla definizione del Progetto Assistenziale Individualizzato (P.A.I.) o del Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.), nel quale il referente sociale e il referente sanitario, in accordo con l’interessato o un suo familiare, propongono gli interventi da attivare.

La richiesta si presenta su specifico modulo regionale(vedi allegato). Allegato alla domanda si presenterà verbale di riconoscimento d’Invalidità civile e tutta la documentazione sanitaria utile alla valutazione.

Ultimo aggiornamento: 17.03.2024

Condividi su:
Print Friendly, PDF & Email